Alimentazione, Salute, Sociale

Giù le mani da Sofia!

28 Giu , 2016  

Giù le mani da Sofia!

Giù le mani da Sofia!

Ho incontrato amici e pazienti interessati a portare avanti il diritto alla scelta terapeutica, come garantito dall’art. 32 della costituzione italiana. Metto al centro del percorso terapeutico l’essere umano, con tutte le sue caratteristiche ed i problemi che può avere sia a livello fisico, che emozionale, mentale, familiare e sociale.

Quindi non solo curare la malattia fisicamente e vedere l’uomo come un organismo biochimico costituito solo da reazioni fisico-chimiche, bensì comprendere che è un essere senziente, con idee, sentimenti, ideali e peculiari caratteristiche fisiche che lo fanno individuo unico ed irripetibile.

E’ quindi fondamentale utilizzare tutte quelle terapie o tecniche che riportino l’essere umano in equilibrio considerando non solo la manifestazione patologica in senso stretto.

Da ciò l’importanza di una medicina integrata che tenga conto di tutte quelle tecniche, antiche o moderne che siano, per riportare in equilibrio l’organismo. Da qui l’importanza di fitoterapia, ayurveda, omeopatia, medicina tradizionale cinese che possono integrarsi vantaggiosamente alla medicina classica.

E’ stata quindi ribadita l’importanza delle prevenzione intesa come stile di vita per non ammalarsi, e non solo come diagnosi precoce tramite screening, indubbiamente importantissima ma che non può certo chiamarsi prevenzione primaria, che dipende essenzialmente da una vera educazione alla salute.

Quindi accennato all’importanza di sana e costante attività fisica e soprattutto di idonea alimentazione, ricca di frutta e verdura cruda, cereali integrali e legumi, come ormai da molti anni ci ripetono le più importanti agenzie internazionali per la prevenzione delle neoplasie e più in generale delle malattie cronico-degenerative, iniziando dalla famigerata sindrome metabolica, costituita da diabete, obesità ed ipertensione, che sempre più interessa ampi strati delle popolazioni economicamente sviluppate e del nostro paese in particolare, che ha il triste primato dell’obesità infantile tra tutti i paesi occidentali.

Siamo poi passati a considerare la monografia dell’Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro, agenzia che fa parte dell’Organizzazione Mondiale della Salute.
Questa pubblicazione, che risale allo scorso mese di ottobre, chiarisce l’effetto cancerogeno sull’uomo della carne una volta lavorata e cucinata, di tutta la carne, e dei meccanismi cancerogenetici che stanno alla base dell’alimentazione a base di carne rossa, che risulta molto probabilmente all’origine di tumori, e non solo del colon, anche se non cucinata.

Si è parlato poi di anatomia e fisiologia comparata, mettendo a confronto la fisiologia del carnivoro con quella del frugivoro, come l’uomo ed altri ominidi (gorilla, orango, bonobo, scimpanzè), che in natura si nutrono di semi, bacche, frutta, ortaggi, verdure, radici e che per questo hanno gli arti superiori prensili con pollice opponibile per la raccolta di prodotti vegetali, non presentano artigli o zanne per aggredire altri animali ed hanno un sistema digerente più lungo dei carnivori, idoneo ad un’alimentazione a base di vegetali.

Si è poi concluso l’incontro evidenziando i problemi ambientali che genera l’alimentazione, quali l’importante aumento dell’effetto serra a causa della produzione di metano e ossidi di azoto degli allevamenti industriali di bovini e suini, la deforestazione per aumentare i terreni da destinare a pascolo o a colture di mais e soia transgenici per l’alimentazione degli animali da reddito.

E’ stato un incontro molto partecipato, con condivisione e domande da parte di un pubblico attento ed interessato. Infine un buffet per tutti, a base di ottime specialità culinarie, tutte rigorosamente di origine vegetale e con cereali integrali.

L’associazione “Giù le mani da Sofia”, che puoi trovare su facebook è nata a seguito della guarigione di una bambina con dieta vegana da una grave forma di leucemia linfoblastica acuta. Ieri abbiamo fatto un incontro della onlus “Giù le mani da Sofia” , dal nome della bambina salvata dalla chemioterapia.

I suoi genitori stanno facendo un ottimo lavoro per la libertà di scelta terapeutica. Stanno venendo anche alcuni medici. Il mondo, sia pur lentamente, sta cambiando. Sofia è guarita dalla leucemia linfoblastica acuta con la dieta vegana e con terapie naturali e sta benissimo!

Dr. Vasco Merciadri

La tua via Verso la Rigenerazione
Raccolta di scritti inediti

Voto medio su 10 recensioni: Da non perdere

€ 17
Digiuno Razionale
Versione nuova
€ 13.5
Il Sistema di Guarigione della Dieta senza Muco
Seconda Edizione Ampliata
€ 22

Commenta

commenti

, , , , , , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.