Deliri, Economia

Vegano, il peggior incubo dei ristoratori

24 Apr , 2012  

Vegano, il peggior incubo dei ristoratori
(foto tratta da Wikipedia)

Vegano, il peggior incubo dei ristoratori … da quando il regime alimentare è solo vegetale si sono susseguite una serie di situazioni prima impensabili, una di queste è il ristorante, ora non tutti i ristoranti sono adeguati a questa forma di produzione culinaria, capita spesso che andare in un ristorante diventa problematico se non a volte molto difficile.

Ovviamente non per mancanza di volontà ad andarci, ma semplicemente perché la quasi totalità dei ristoranti tradizionali, quelli del bucatino alla amatriciana per capirci, non prevedono l’alternativa alimentare che non sia la solita pancetta e pecorino, per cui si vengono a creare delle situazioni tra il comico ed il drammatico, come in alcuni casi nei piccoli centri dove la richiesta di un piatto di base vegetale sulle prima manda in crisi il ristoratore di turno, poi una volta “compreso il problema” ha subito la soluzione … insalatona mista o le solite verdure lesse o nei casi migliori ortaggi grigliati 🙂

Ora, senza voler togliere nulla alla cucina a base di ciccia e formaggi, sarebbe opportuno per i ristoranti avere un piccolissimo menù anche per coloro che di ciccia non ne mastica, proponendo magari non dico tanto, ma tre o quattro piatti per noi poveri vegani, piatti che non siano appunto le verdure solite sopra descritte.

Questo non solo farà piacere a chi ha fatto questa scelta alimentare, ma farà piacere anche al ristoratore, che tutto sommato vende il suo prodotto, del resto i vegani non sono entità astratte e sole, ma hanno amici e parenti e questi possono essere anche “cannibali”, quindi, per il ristoratore servire un vegano non sarà poi così svantaggioso o problematico … al contrario non servirlo o servirlo “male” di certo non sarà produttivo … ad ogni buon intenditor … il suo piatto 🙂

costozero

Il web per passione ... vegan per la vita!

More Posts - Website

, , , ,


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.